Portafogli regalo, quali scegliere

Dato che è dove teniamo i nostri soldi, il fatto che la maggior parte degli uomini scelga un portafogli di cuoio così casualmente, e così a casaccio, rimane un mistero.

Alcune persone un po’ più riflessive possono riflettere sul colore della pelle o sul numero di tasche disponibili, ma spesso trascuriamo il fatto che un portafoglio è un accessorio che definisce in sé, con il suo aspetto distintivo, la sua sensazione e l’odore di cuoio.

Segui questa guida e non guarderai mai più i portafogli nella stessa luce.

Lo stile

Sebbene tutti i portafogli abbiano lo stesso scopo di base, ci sono una varietà di stili di portafogli tra cui scegliere, e l’utilità e i benefici di ogni stile devono essere esaminati attentamente.

Il portafogli pieghevole

Il classico portafogli, chiamato anche bifold, che si piega a metà con scomparti per carte su entrambi i lati. Le banconote in contanti spiegate vanno nella tasca posteriore. I migliori billfold sono eleganti e semplici e si adattano alla tasca dei pantaloni senza creare un rigonfiamento.

Il portafogli con la zip

Un po’ poco ortodosso, ma molto alla moda ultimamente. Un portafogli con cerniera offre maggiore sicurezza e solitamente contiene scomparti multifunzione per monete sfuse. Fai molta attenzione quando scegli la dimensione di questo portafogli; la cerniera si estende lungo tutto il bordo del portafoglio e talvolta può aggiungere volume al portafogli stesso.

Il portafogli da viaggio

Essenzialmente una versione più grande del portafoglio del petto che vedremo più giù, i portafogli da viaggio offrono spazio extra per i traveller’s cheques, le matrici dei biglietti e il passaporto. Sebbene non sia per l’uso quotidiano, il portafoglio da viaggio è eccellente per quando sei in movimento, e particolarmente utile quando affronti le dogane e l’immigrazione.

Il petto

Progettato per contenere banconote senza piegare o piegare, il portafoglio sottile da petto vanta un’aria di raffinatezza. Con spazio solo per l’essenziale, devono essere portati nel taschino della giacca e, ancora una volta, più il portafogli sarà sottile e più sarà facile tenerlo nel taschino della giacca in maniera discreta.

Il portacarte

Il cugino minimalista del portafoglio, questa è un’alternativa elegante per chi generalmente tende a non andare in giro senza soldi liquidi e predilige le carte. In generale quindi i portacarte sono sono progettati per il trasporto di cad, ma non banconote o monete. Anzi, non sono proprio provvisti di questi spazi!

I materiali

Dopo aver scelto uno stile che si adatta alle tue esigenze, la prossima considerazione da fare è il materiale del portafoglio. Dobbiamo stare attenti alla pelle e alla forma.

Innanzitutto, fai attenzione alle imitazioni poco costose. Il materiale di bassa qualità come l’ecopelle viene levigata per rimuovere le imperfezioni e quindi rivestita con una vernice, che la rende plasticosa al tatto. Questi portafogli dovrebbero essere evitati.

Invece, cercare i portafogli che sono stati fatti con pelle di vitello o pellami di qualità simile. Questi provengono da una pelle di qualità superiore e non si è verificata alcuna levigatura. Svilupperanno anche una patina nel tempo, per cui la pelle si approfondisce con un colore ricco e aggraziato.

Attenzione al contenuto!

I portafogli da uomo hanno l’abitudine di diventare dei veri e propri buchi neri, inglobando qualsiasi cosa, quindi è importante considerare ciò che è effettivamente necessario metterci dentro. Ovviamente, hai intenzione di portare il tuo documento d’identità, contanti e le tue carte di credito. Ma che altro? Patente di guida? Ovviamente. Carta sconto del barbiere? Anche, se necessario.

L’obiettivo è di mantenere il tuo portafoglio funzionale senza sforzi. Tutto ciò che è fatto di carta – biglietti da visita, ricevute, coupon a basso costo – si degraderà rapidamente e causerà un eccessivo ingombro. Allo stesso modo, i fogli delle password, gli assegni in bianco e (perì il pensiero) un set di chiavi di riserva sono elementi altamente sensibili che appartengono ad altri.

Cosa evitare

Pelle sintetica

Il poliuretano è il materiale più utilizzato nei portafogli in finta pelle. Nonostante sia elencato come “pelle PU”, il poliuretano non contiene affatto pellame animale. I portafogli PU sembrano avere una lucentezza artificiale. Invecchiano rapidamente e sono altamente suscettibili all’usura.

Pelle verniciata

Portafogli in vernice è costituito da pelle sottile che è stata rivestita con una finitura laccato lucido, spogliandoli di qualsiasi carattere. Tali portafogli cadono facilmente vittime di crepe e spaccature.

Vera pelle

Una frase popolare per la strada che suona come una garanzia di qualità, ma è quasi priva di significato. La pelle “vera” può riferirsi a qualsiasi numero di materiali indesiderati come la pelle legata (ritagli di pelle incollati insieme) o la vernice. Significativamente, un portafoglio in vera pelle non sviluppa mai una patina.

Possedere due portafogli

Proprio come gli orologi e le cinture in pelle, va benissimo possedere più di un portafoglio.

Allo stesso modo, se il tuo lavoro comporta viaggi regolari all’estero, allora un portafoglio di viaggio ben organizzato è vantaggioso. Tuttavia, se sei un ospite frequente per incontri formali, considera qualcosa di più sottile e più elegante, come un portafoglio sottile da petto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *